Qualità anziché quantità

scritto da Heinrich Riffesser

Le aziende che guadagnano denaro e si sviluppano in modo positivo, presentano mentalità e modus operandi molto semplici.

Le caratteristiche degli imprenditori con mentalità e modus operandi semplificato.

1.    Concentrazione sul loro core business e conoscenza dei limiti delle proprie competenze. Focalizzazione su pochi prodotti di successo, pochi ambiti e un numero ridotto di clienti. Gli imprenditori si occupano in prima persona solo dei compiti fondamentali.

2.    Svolgimento quotidiano estremamente disciplinato degli incarichi aziendali da parte degli imprenditori: non sogni, ma obiettivi realistici a breve e medio termine. Grande dimestichezza con il proprio business, nessuna attenzione agli innumerevoli piccoli dettagli: la semplicità distoglie lo sguardo da aspetti poco significativi. Conoscenza dei rischi da affrontare e da evitare. Soluzione immediata dei problemi.

3.    Innovazioni applicate in quei settori in cui s’individuano i punti di forza. Apertura a nuove idee, a innovazioni, che trovano rapida applicazione, a partner finanziari, strategici e operativi e a nuovi, validi collaboratori.

4.    Organizzazione che conta pochi collaboratori, ma molto affidabili. Nessuna sovrapposizione di funzioni.

Controlling: SÌ

Controllo: NO

Per il raggiungimento di un obiettivo aziendale, è indispensabile individuare con tutto il personale un percorso semplice e snello. Grazie alla semplicità, l’intera organizzazione aziendale può muoversi in modo più rapido nella giusta direzione.

 

Concentrazione primaria di questi imprenditori sul cashflow netto e, successivamente, sul profitto.

Infatti, al primo posto di un imprenditore con una mentalità e un modus operandi semplice si colloca il benessere dell’azienda stessa e, solo in un secondo momento, il capitale. Egli fa tutto il possibile affinché la sua impresa si mantenga forte, solida e sana, trattenendovi le risorse per garantirne la crescita.

 

I cinque principi della semplicità

Principi

Strategie

RistrutturazioneCreazione di un nuovo ordine, di moduli e piccole unità
EliminazioneOsservazione del passato

Delega delle attività

IntegrazioneCombinazione di funzioni/elementi

Introduzione di vantaggi

SostituzioneCambiamento di dimensione

Trasferimento del concetto

PercezioneRiduzione delle tempistiche

Recupero degli aspetti conosciuti

 

http://www.denkmotor.com/downloads/io-new-management-simplicity-denkmotor.pdf