Corporate Health

scritto da Vera Giuliani

A molti imprenditori la salute del personale sta sempre più a cuore. Ciò dipende soprattutto dai cambiamenti demografici, ma anche dal fatto che molti dipendenti percepiscono la situazione lavorativa come gravosa.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) prevede che, nel 2020, depressioni e altri disturbi ansiosi occuperanno il secondo o terzo posto nell’elenco delle  malattie endemiche. Le popolazioni invecchiano sempre di più, sono sempre più stressate e sotto pressione, soffrendo dunque, con maggiore frequenza, di problemi psico-fisici.

Le giornate di lavoro perse per malattia costano molto denaro alle aziende che, pertanto, vogliono promuovere efficacemente la salute dei loro preziosi collaboratori.

La tendenza alla “Corporate Health” in costante crescita si manifesta soprattutto attraverso la prevenzione. Così facendo le imprese possono risparmiare costi e, nel contempo, dare un contributo a una maggiore motivazione ed energia vitale del personale.

In base a uno studio di Eurostat, il 40% dei dipendenti è esposto al rischio di patologie fisiche, mentre il 27% a disturbi psichici.

Nel processo di rafforzamento di salute, benessere e nel conseguente potenziamento delle prestazioni, sono coinvolti strumenti, ambiente, orario e organizzazione del lavoro, oltre che rapporti sociali, ecc.

Pertanto sempre più aziende s’impegnano con maggiore attenzione a

  • offrire cibi sani in mensa
  • proporre un programma sportivo interno
  • creare un clima lavorativo positivo 
  • ecc.

Per il dipendente, l’attuazione della “Corporate Health” implica un’ottimizzazione e una riduzione dei rischi per la salute, uno sgravio del carico di lavoro, un incremento della qualità della vita, un accrescimento della soddisfazione e un miglioramento del clima aziendale.

Per il dipendente, l’attuazione della “Corporate Health” implica un’ottimizzazione e una riduzione dei rischi per la salute, uno sgravio del carico di lavoro, un incremento della qualità della vita, un accrescimento della soddisfazione e un miglioramento del clima aziendale.

Attualmente la promozione della salute si persegue soprattutto nelle grandi imprese, che sempre più spesso ne riconoscono l’elevato ponteziale e sono guidate dalla giusta motivazione. Purtroppo però, talvolta, manca un adeguato know-how: pochi infatti conoscono la gamma di opportunità in tal senso e la loro attuazione richiede un forte impegno.